Home » Forex » Criptovalute: in quali conviene investire oggi

Criptovalute: in quali conviene investire oggi

Alla fine dello scorso anno numerosi investitori hanno guadagnato grazie alle criptovalute; in alcuni casi si è trattato di exploit incredibili, che hanno consentito di speculare anche con cifre minime per ottenere ricavi decisamente importanti. Oggi le cose sono decisamente cambiate, anche se le criptovalute rimangono un prodotto molto interessante, per qualsiasi investitore. Ci sono infatti di quotazioni criptovalute che hanno movimenti quotidiani interessanti, fino a diversi punti percentuali. Questo significa che un investitore può acquistare e rivendere rapidamente una criptovaluta per ottenere diversi punti percentuali di ricavo, in tempi decisamente brevi e con rischio minimo.

Le criptovalute più interessanti

La maggior parte delle persone conosce solo un numero minimo di criptovalute, spesso solo i bitcoin e poco di più. In realtà negli ultimi anni, soprattutto a partire dal 2012, sono nate numerose criptovalute, tanto che oggi se ne contano più di 30. La quotazione criptovalute si basa essenzialmente sulla domanda degli acquirenti: più è elevata e maggiori sono le quotazioni; in linea generale però quasi tutte le monete tendono a seguire gli scossoni dei bitcoin, soprattutto quando si tratta di aumenti o diminuzioni del valore particolarmente importanti. Capire quali siano le criptovalute su cui conviene investire non è però così semplice, perché molto dipende dal capitale che si ha a disposizione, dalla durata dell’investimento e dalle aspettative. Ci sono infatti alcune monete, come ad esempio XRP e Stellar Lumen, che hanno un valore nominale minimo e che si può pensare di acquistare in piccole quote, per poi attendere nei mesi lo svolgersi degli eventi che li riguarda. Invece per quanto riguarda criptovalute più note, come i bitcoin, i litecoin o gli ethereum, gli scambi possono risultare vantaggiosi, ma di solito conviene fare speculazioni a brevissimo termine, evitando di mantenere tali valute in portafoglio per lunghi periodi di tempo.

Quanto si può guadagnare

Chi ha acquistato criptovalute in passato, fino a circa un anno fa, ha ottenuto dei guadagni incredibili. Si pensi ad esempio alla valuta di Ripple, l’XRP; nel corso del 2017 il suo valore è passato da pochissimi centesimi di dollaro, fino a quasi 3 dollari. Oggi è crollato a circa 30 centesimi di dollaro, ma chi ha acquistato XRP lo scorso anno in agosto e li possiede ancora oggi può vantarsi di un aumento della quotazione di più di 10 volte. Con i bitcoin le cose sono andate più o meno allo stesso modo: in dicembre 2017 sembravano voler toccare i 20.000 dollari, per singolo bitcoin, oggi invece la quotazione si attesta intorno ai 6.000 dollari. Chi li ha acquistati nel gennaio 2017, quando valevano meno di 1.000 dollari, oggi può ancora dirsi soddisfatto se li possiede ancora e intende rivenderli. Dopo che si è verificato il crollo dell’inizio 2018 ovviamente le cose sono ampiamente cambiate, visto che il trend al rialzo delle quotazioni si è bruscamente arrestato. Ciò che avverrà domani dipende essenzialmente da come i Governi si esprimeranno a riguardo delle criptovalute. Ad oggi infatti in molti Stati le criptovalute operano quasi totalmente senza regole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website