Home » Salute e Benessere » Cosmetici fai da te: come avviare un’attività di vendita

Cosmetici fai da te: come avviare un’attività di vendita

Il mercato dei cosmetici cosiddetti green è in continua espansione. L’interesse del pubblico per prodotti naturali, preparati con estratti vegetali e privi di materie prime di sintesi è in continua ascesa, forse grazie anche all’opinione pubblica generalizzata, che tende a vedere nelle sostanze “chimiche” qualcosa di dannoso per la salute, anche quando questo non è per nulla vero. Detto questo, indipendentemente da quanto si possa pensare di questa propensione verso la natura, stiamo parlando di una chiara opportunità di lavoro per chi desidera cominciare a vendere una linea personalizzata di cosmetici.

Come cominciare


Il primo passo per poter pensare ad una linea di cosmetici personalizzata riguarda i fornitori. In Italia non è così facile riuscire a produrre questo tipo di prodotti “in casa”; si devono infatti possedere apparecchiature e sistemi di sicurezza e di igiene difficili da avere a disposizione se non in un moderno laboratorio. Per questo motivo in genere si tende a richiedere la preparazione dei prodotti all’interno di un’azienda di produzione cosmetici conto terzi, come ad esempio iralab. In pratica si tratta di una ditta che produce cosmetici secondo le richieste della clientela, anche in lotti di dimensioni molto piccole o con ingredienti particolari o originali. Tutte le questioni che riguardano le norme igieniche e sanitarie che riguardano la produzione dei cosmetici saranno a carico di questa azienda, noi ci dovremo preoccupare esclusivamente di ideare il brand e di vendere i prodotti.

Un brand originale


Per avere successo in ambito commerciale è importante riuscire a fornire alla propria clientela qualcosa di originale, che solo noi abbiamo. In questi anni il trend nel mondo dei cosmetici è abbastanza chiaro, con un’ampia fetta di pubblico interessata al “naturale”, in senso lato. Quindi una linea di cosmetici bio, vegani, cruelty free, privi di materie prime di origine animale, avrà sicuramente successo. Per poter ottenere questo tipo di prodotti se ne può discutere la formulazione con l’azienda di produzione, che valuterà come sostituire eventuali sostanze di origine animale o di sintesi. Rendere il proprio brand originale è poi una questione del tutto personale, che dipende da una serie di fattori. Si può anche decidere di evitare sostanze che possano contenere glutine, o utilizzare un ingrediente naturale, come ad esempio l’estratto di aloe, in tuti i prodotti in modo da donare loro un carattere distintivo. Queste strategie possono essere utilizzare anche tutte insieme, dando vita ad una linea di cosmetici diversi da qualsiasi cosa ci sia oggi in commercio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website