Home » Servizi » Come difendersi dall’attacco delle pulci

Come difendersi dall’attacco delle pulci

Spesso si tende a pensare che le pulci siano un problema che colpisce solo gli animali selvatici, o i cani e i gatti che vivono in casa. Purtroppo esistono diverse specie di pulci, alcune delle quali amano particolarmente soggiornare sull’uomo.

Come si sviluppano le pulci


Le pulci sono piccoli insetti che si cibano del sangue degli animali a sangue caldo. Nel mondo esistono diverse specie di pulci, tra cui le più note sono quelle che colpiscono gli animali domestici e le pulci dei ratti, che anticamente causarono la peste nera. Questi insetti si annidano in varie zone del corpo dei soggetti ospiti, dove si attaccano generalmente al pelo, cosa che permette loro di proliferare senza staccarsi dal malcapitato. Le femmine producono numerose uova, che possono rimanere in sede, o anche staccarsi e diffondersi nell’ambiente. Nonostante quanto si pensi, può capitare che le pulci mordano anche l’uomo, soprattutto in situazioni dove lea popolazione è molto elevata.

Come difendersi dalle pulci


Il metodo migliore per difendersi dalle pulci consiste nella prevenzione. Gli animali domestici devono essere trattati preventivamente con apposito prodotto antipulci, che va utilizzato soprattutto durante la stagione calda e per gli animali che vivono molte ore all’aperto. La pulizia dei luoghi in cui gli animali domestici vivono è importante: cucce, coperte e letti vanno periodicamente lavati e trattati con appositi insetticidi.

I danni delle pulci


I morsi delle pulci sono molto fastidiosi, causando ampi ponfi e prurito intenso; alcune persone, particolarmente sensibili alle sostanze contenute nella saliva di questi inseti, possono manifestare una dermatite da puntura di pulce, che porta ad ampie zone del corpo arrossate, con prurito e desquamazione. Altri tipi di reazioni allergiche sono anche possibile, e a volte devono esser e trattate con appositi prodotti antistaminici.

Il pericolo degli insetti


Gli insetti che, come le pulci, perforano la barriera cutanea e entrano in contatto con il sangue dei soggetti ospiti possono molto dannosi, oltre che fastidiosi. La loro saliva infatti può contenere diversi agenti patogeni, tra cui parassiti, funghi, batteri e virus, che vengono trasmetti direttamente attraverso il flusso sanguigno. Nella gran parte dei casi non si tratta di malattie molto gravi, ma ancora oggi sono presenti casi di tifo o di peste causati dalle punture di pulci che vivono sui ratti. Per evitare che questi insetti attacchino l’uomo è importante effettuare un trattamento disinfestante professionale intensivo, atto a rimuovere tutti gli esemplari presenti, compresi gli esemplari in stadio larvale e tutte le uova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website