Home » Forex » Come utilizzare i segnali forex

Come utilizzare i segnali forex

Molti di voi avranno sicuramente già sentito dei segnali di trading. In questa nostra mini-guida, molto facile e veloce da leggere, cercheremo di trattare nel migliore dei modi questo aspetto, veramente importante del trading di tutti i giorni.

Diciamo, che esistono tre tipologie di trader:

– Trader manuale: sicuramente questa è la categoria più diffusa. Si tratta di trader che effettuano le loro trades in maniera completamente autonoma.
– Trader automatico: sono trader che desiderano “copiare” o “replicare in automatico” le strategia già “pronte” degli altri, che possono essere strategie manuali oppure algoritmiche.
– Trader semi-automatico: è un misto tra il trader manuale e automatico, che decide di piazzare le sue posizioni a mercato grazie a dei segnali di trading.

Sicuramente, tra queste tipologie di trading, la più utile è senza dubbio quella semi-automatica, in quanto fa utilizzo dei segnali di trading, che permettono comunque di avere un grande aiuto nel trading di tutti i giorni, senza dover rinunciare alla manualità del trading classico.

Un segnale di trading, è infatti una sorta di “suggerimento” per entrare a mercato, poi deve essere il trader a mettere effettivamente il segnale sul mercato, aprendo una posizione di vendita oppure di acquisto in un dato mercato.

Parallelamente all’industria del Forex, si sono negli anni sviluppati una grande quantità di servizi esterni, tutti ricollegabili al trading forex. Si tratta di business che hanno il principale scopo di aiutare i trader, per aumentare i profitti e minimizzare le perdite, prendendo decisioni di trading molto consapevoli. Per ulteriori approfondimenti sui segnali forex clicca qui.

Come funzionano i Segnali di Trading Forex

Lo scopo principale dei segnali di trading forex è soltanto uno: aiutare il trader che investe i propri soldi nei mercati delle valute, a prendere delle decisioni durante il proprio trading. Un segnale di trading è composto da molte importanti informazioni:

– In quale mercato investire
– Tempistiche per investire (quando investire)
– Direzione dell’investimento (al rialzo oppure al ribasso)

A seconda della tipologia di fornitore di segnali, saranno presenti varie informazioni aggiuntive, come ad esempio il livello di Take Profit e di Stop Loss, ma tuttavia la questione rimane la stessa. Si tratta di veri e propri suggerimenti utilizzati per aiutare tutti i trader a prendere delle decisioni di trading migliori.

Il fornitore di segnali di trading forex, può essere una società privata di servizi, oppure semplicemente un individuo singolo, che per arrotondare, fornisce segnali di trading. In tutte e due queste casistiche, si tratta comunque di trader che dovrebbero essere esperti.

Come utilizzare i segnali di trading

Come stavamo appunto dicendo, all’interno dei segnali di trading sono presenti svariate tipologie di informazioni, come ad esempio:

– L’asset da scegliere (valute, indici, materie prime, azioni e molto altro ancora);
– Il tipo di operazione da aprire (al rialzo oppure al ribasso) e i vari parametri, come stop loss e take profit;
– La data di scadenza, entro la quale dovrà essere aperta la posizione.

Img: http://www.opzionibinariestrategievincenti.com/wp-content/uploads/2014/10/segnali-24option.png

I segnali di trading forex sono affidabili?

Dietro ad un provider di segnali di trading forex, ci dovrebbe quindi essere un professionista, ma cosa succede se dietro al fornitore di segnali c’è un incapace o ancora peggio, un truffatore?

Il trucco sta nello scegliere il fornitore di segnali più adatto, e che sia su un broker regolato. Solitamente, quelli presenti sui broker regolati sono addirittura gratuiti, e molto validi.

Quindi c’è da fare molta attenzione a che tipologia di provider di servizi si utilizza, in quanto una decisione di questo tipo è senza dubbio cruciale. E ci sarà dunque bisogno di registrarsi ad un broker che sia prima di tutto regolato, testando la validità dei segnali prima in demo, e poi in modalità reale, evitando sempre e comunque i broker non regolati e i servizi a pagamento, che non funzionano quasi mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website