Home » Forex » Forex: le maggiori valute monetarie

Forex: le maggiori valute monetarie

Oggi investire nel mercato Forex rappresenta la più valida alternativa rispetto agli investimenti effettuati su qualsiasi altro mercato finanziario. Investire vuol dire acquistare e vendere valute monetarie. Ogni valuta monetaria nel mercato Forex viene rappresentata da una sigla ISO di tre lettere, per renderla immediatamente riconoscibile a tutti i trader. Le prime due lettere di questa sigla fanno riferimento alla nazione in cui circola quella valuta, mentre la terza lettera fa riferimento al nome della valuta stessa. Inoltre, gli esperti del settore utilizzano vari termini in gergo per indicare una determinata valuta o una determinata coppia di valute e renderle ancora più riconoscibili a colpo d’occhio.

Le valute più scambiate nel Forex

Le valute più scambiate nel mercato Forex e quindi quelle con le quali i trader effettuano il maggior numeri di transazioni vengono chiamate valute majors. Le valute majors sono otto:

  • USD, dollaro degli Stati Uniti, detto anche “Buck”, con una percentuale di scambi dell’86%;
  • EUR, euro dei Paesi Europei, detto anche “Fiber”, 37% di scambi;
  • JPY, yen del Giappone, detto “Yen”, 17% di scambi;
  • GBP, pound o sterlina della Gran Bretagna, chiamata anche “Cable”, 15 % di scambi totali sul Forex;
  • CHF, franco della Svizzera, detto “Swissy”, 6,8% di scambi;
  • CAD, dollaro del Canada, detto anche “Loonie”, con una percentuale di scambi del 6,7%;
  • AUD, dollaro dell’Australia, chiamato in gergo “Aussie”, 6,5% di scambi;
  • NZD, dollaro della Nuova Zelanda, detto anche “Kiwi”. 3% di scambi totali.

Le valute majors sono quindi le valute con le quali i trader operano di più, ovviamente sempre in coppia (currency pairs). Ci sono poi altre valute minori, meno scambiate nel Forex, tra le quali menzioniamo: la Corona Svedese (SEK) con il 2,8% di scambi, il Dollaro di Hong Kong (HKD) anch’esso con il 2,8%, la Corona Norvegese (NOK) con il 2,2%, la new entry nelle valute Forex ossia il Peso Messicano (MXN) con l’1,3%, il Dollaro di Singapore (SGD) con l’1,2% e il Won Coreano (KRW) con l’1,1%.

Perché è consigliato operare con le valute majors?

Nonostante sia possibile operare anche con le altre valute di tutto il mondo, è sempre consigliabile farlo piuttosto con le valute più scambiate. Questo perché per decidere il pronostico sull’andamento del prezzo di una valuta, bisogna studiarne attentamente i grafici e le analisi. E gli analisti focalizzano i loro studi più sulle valute maggiori che su quelle minori, fornendo di conseguenza delle informazioni più concrete e attendibili.

In più, spesso le piattaforme di trading utilizzate dai piccoli investitori, anche se si tratta dei migliori broker forex in assoluto, non supportano il trading di tutte le valute del mondo, ma è possibile operare soltanto con le valute principali. Grazie alle valute maggiori e agli studi condotti su esse è quindi più probabile per qualsiasi trader, più o meno esperto, sperare di guadagnare con il trading nel mercato Forex.

2 thoughts on “Forex: le maggiori valute monetarie

  1. Victoria ha detto:

    Non c’è niente come centrare specificamente il punto.
    L’hai fatto, e so quello che dico, perché da un po’ sono alla ricerca di queste cose in rete

    1. Fausto Sinigallia ha detto:

      Grazie Victoria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name *
Email *
Website